Google Analytics – Metriche e rapporti: cosa ci dicono i dati di Analytics

Nell’articolo precedente abbiamo compreso a cosa serve Google Analytics, quali dati ci mette a disposizione e come questi vengono suddivisi nei vari rapporti. Adesso è necessario fare un’analisi di quelle che sono le metriche più importanti,  ovvero quei dati che vengono visualizzati nei singoli rapporti e che ci dicono esattamente come si sono comportati gli utenti che sono approdati sul nostro sito. Fai attenzione, non tutti i rapporti condividono le stesse metriche, in questa fase analizzeremo quelle che ti sono necessarie per iniziare il tuo percorso all’utilizzo di Analytics.

Spostati quindi nella sezione Pubblico che trovi nel menù alla tua sinistra. Una volta cliccato sulla sezione la schermata vi mostrerà un grafico con una panoramica dei dati generati da una singola metrica. Utilizzando i comandi in alto a destra (rispetto al grafico) è possibile cambiare la modalità di visualizzazione al fine di analizzare i dati relativi all’ultima ora, l’ultimo giorno, l’ultima settimana e l’ultimo mese. In alto a sinistra avete, invece, la possibilità di cambiare le metriche visualizzate.

Nell’articolo precedente abbiamo compreso a cosa serve Google Analytics, quali dati ci mette a disposizione e come questi vengono suddivisi nei vari rapporti. Adesso è necessario fare un’analisi di quelle che sono le metriche più importanti,  ovvero quei dati che vengono visualizzati nei singoli rapporti e che ci dicono esattamente come si sono comportati gli utenti che sono approdati sul nostro sito. Fai attenzione, non tutti i rapporti condividono le stesse metriche, in questa fase analizzeremo quelle che ti sono necessarie per iniziare il tuo percorso all’utilizzo di Analytics.

Spostati quindi nella sezione Pubblico che trovi nel menù alla tua sinistra. Una volta cliccato sulla sezione la schermata vi mostrerà un grafico con una panoramica dei dati generati da una singola metrica. Utilizzando i comandi in alto a destra (rispetto al grafico) è possibile cambiare la modalità di visualizzazione al fine di analizzare i dati relativi all’ultima ora, l’ultimo giorno, l’ultima settimana e l’ultimo mese. In alto a sinistra avete, invece, la possibilità di cambiare le metriche visualizzate.

Dati demografici, geografici e interessi

Sempre muovendoci all’interno della sezione pubblico possiamo ritrovare il rapporto dati demografici e interessi. Questi sono dei dati fondamentali che ci permettono di segmentare il nostro pubblico e delinearne un profilo ben preciso. I dati demografici riguardano età e sesso, i dati sugli interessi, invece ci forniscono informazioni generali sulle categorie di siti che i nostri visitatori frequentano più spesso. Quest’ultimo dato ci è utile nel caso abbiamo già avviato una campagna di sponsorizzazione display. Conoscendo quali siti i nostri utenti visitano con maggiore frequenza saremo in grado di migliorare posizionamento e visibilità dei nostri annunci.

Infine i dati geografici ci informano da quale stato, regione o zona provengono i nostri utenti.

Per accedere ai dati demografici e di interessi, recarsi nella sezione ‘Amministrazione’, quindi cliccare su ‘Impostazione Proprietà’ e spuntare la voce ‘Abilita rapporti dati  demografici e interessi’.

Abbiamo concluso il secondo step nel percorso di analisi di Google Analytics avendo compreso cosa ci dice la sezione pubblico e quali sono le sue metriche.

Cosa ti aspetta adesso?

Nel prossimo articolo affronteremo una sezione più tecnica denominata “Acquisizione”, i cui contenuti sono strettamente correlati al vostro account di Google Adwords.

Nel caso in cui vogliate riprendere qualche concetto potete seguire la guida di Google seguendo questo link

Per passare alla sezione successiva della nostra guida clicca qui. Non dimenticarti di salvare la guida tra i tuoi siti preferiti cliccando sulla Stella nella barra di ricerca in alto.

⇐ Lezione precedente –  Lezione Successiva

 

 

.