Google Ads: come funziona e come promuovere lo Studio Professionale

Cos’è Google Ads?

 

Google Ads, in precedenza noto come Google AdWords, è una piattaforma per la pubblicità online basata su 3 pilastri: pertinenza, controllo e risultati.

 

Pertinenza: gli annunci pubblicitari sono generalmente pertinenti agli interessi degli utenti ai quali vengono mostrati (salvo errori nella scelta delle parole chiave o del target) ed alla pagina di destinazione (in gergo landing page). Maggiore sarà la pertinenza tra query di ricerca, testo degli annunci e landing page, migliore sarà il punteggio di qualità (il quale influisce positivamente sulla visibilità degli annunci). 

 

Controllo: gli inserzionisti hanno pieno controllo sulla gestione delle campagne, non ci sono vincoli di tempo o di spesa, è possibile decidere quanto spendere per una determinata campagna in un determinato lasso di tempo, impostare un tetto di spesa per ogni clic (CPC) o visualizzazione (CPM) ed interrompere le campagne in qualsiasi momento. 

 

Risultati: la piattaforma permette di analizzare l’attività degli utenti che arrivano sulla nostra landing page a seguito di clic su un annuncio pubblicitario e, tramite la creazione di azioni di conversione (es. invio form, registrazione newsletter, visualizzazione contenuto) è possibile monitorare l’andamento delle campagne e calcolare il ritorno di investimento. 

 

Come funziona Google Ads?

 

Parlando di Google Ads si è soliti dire che è uno strumento che consente di promuovere un prodotto/servizio/brand nel momento in cui gli utenti effettuano una ricerca correlata a tale prodotto/servizio/brand. 

 

Questa definizione in realtà rispecchia il funzionamento di una specifica tipologia di campagna ovvero la Campagna sulla Rete di Ricerca. 

 

Il funzionamento della piattaforma varia a seconda della tipologia di campagna che si desidera sviluppare. 

 

Al momento Google Ads offre 8 diverse tipologie di campagne che elenchiamo di seguito: 

  1. Ricerca: Annunci di testo o di chiamata da mostrare accanto ai risultati di ricerca di Google e sui siti dei partner di ricerca;
  2. Display: annunci visivamente accattivanti da pubblicare sulla rete Display di Google, su YouTube, su Google Mobile o nella app;
  3. Shopping: Annunci che generano vendite online e in negozio, clic sul sito web e altre conversioni;
  4. Video: Annunci per aumentare la copertura e l’awareness, favorire il coinvolgimento o generare conversioni;
  5. App: annunci per la promozione di app, da pubblicare sulla rete di ricerca di Google, sulla Rete Display, su Google Play, in altre app e su YouTube;
  6. Intelligente: Annunci di testo e illustrati su Google, Google Maps e sul Web, la gestione è automatizzata;
  7. Pagine Locali: Annunci che promuovono le visite presso le sedi locali dell’attività, pubblicati su Google e su Google Maps, la gestione è automatizzata;
  8. Discovery: Annunci personalizzati che puntano ad aumentare il coinvolgimento con il brand su YouTube, Gmail, Discover e altri prodotti. 

Impostazioni Iniziali

 

Per ogni campagna è possibile impostare un obiettivo (consigliabile ma non obbligatorio), da non confondere con le azioni di conversione; è necessario avere ben chiaro l’obiettivo di business che si vuole raggiungere, in base al quale scegliere il tipo di campagna da utilizzare. 

N.B. In fase di creazione di una nuova campagna, Google Ads ci chiederà prima di selezionare un obiettivo ed in seguito di scegliere una tipologia di campagna. 

È possibile scegliere uno dei seguenti obiettivi: 

  • Vendita 
  • Lead
  • Traffico sul sito web
  • Considerazione del prodotto e del brand
  • Notorietà del brand e copertura
  • Promozione di app
  • Promozione e visite ai negozi locali

 

Generalmente gli obiettivi da tenere in considerazione per una campagna Google Ads per lo studio professionale sono: 

  • Lead
  • Traffico sul sito web
  • Notorietà del brand e copertura

 

Le campagne, in linea con tali obiettivi, più utilizzate per promuovere i servizi di uno studio professionale sono le campagne sulla rete di Ricerca e sulla rete Display. 

 

Struttura di una Campagna sulla rete di Ricerca o Display

 

Le campagne Ricerca e Display sono strutturate come segue. 

 

Campagna

A livello di campagna è possibile impostare:

 

Obiettivo: come anticipato nel precedente paragrafo;

Reti (Solo Ricerca): Rete di Ricerca o Rete Display o entrambe ed eventualmente aggiungere i relativi partner,

Località: in quali aree geografiche devono essere mostrati gli annunci;

Lingue: quali lingue parlano gli utenti ai quali vorremmo mostrare i nostri annunci;

Budget: indicare quanto si è disposti a spendere al giorno per la pubblicazione degli annunci;

Offerta: selezionare la strategia di offerta che la piattaforma dovrà seguire in fase d’asta;

Date di Inizio e Fine: necessario impostare una data di inizio campagna, la data di fine campagna è invece facoltativa;

Annunci Dinamici (Solo Display): è possibile creare e collegare un feed di dati (relativi ai servizi offerti dallo studio professionale) e la piattaforma combinerà le informazioni presenti nel feed per generare annunci automaticamente.  

Conversioni: selezionare quali azione di conversione vogliamo che compiano i visitatori generati a seguito di clic sugli annunci di una determinata campagna (è possibile indicare azioni di conversione diverse per campagne diverse); 

Esclusione di Contenuti (Solo Display): è possibile disattivare la pubblicazione di contenuti inadatti alla promozione di servizi dello studio professionale (es. contenuti sessualmente allusivi, linguaggio volgare e offensivo, ecc.);

Rotazione degli Annunci (Solo Ricerca): indicare le modalità di rotazione dei diversi annunci presenti in un gruppo di inserzioni. È possibile ruotare gli annunci a tempo indeterminato oppure indicare alla piattaforma di scegliere gli annunci con il rendimento migliore;

Opzioni Url Campagna: parametri aggiuntivi (per l’url della pagina di destinazione) per raccogliere informazioni aggiuntive sulle performance dei nostri annunci;

Esclusioni IP (Solo Ricerca): indicare eventuali indirizzi IP a cui non devono essere mostrati gli annunci di una determinata campagna.

 

Gruppo/i di Annunci

 

Ogni campagna può avere uno o più gruppi di annunci. A livello di gruppo di annunci è possibile definire il target degli annunci che, per le campagne sulla rete di Ricerca è determinato principalmente dalle parole chiave selezionate, mentre per le campagne Display è determinato principalmente dai segmenti di pubblico (analizzeremo questo aspetto in maniera più approfondita in un prossimo editoriale). 

 

Annunci per la Rete di Ricerca

 

Come anticipato, le campagne sulla rete di ricerca, sono le più idonee a promuovere i servizi di uno studio professionale nel momento in cui gli utenti stanno effettuando una ricerca correlata ad uno dei servizi offerti dallo studio (inbound marketing). 

 

Ogni campagna può avere uno o più gruppi di annunci, ed ogni gruppo di annunci è collegato a più parole chiave le quali, se corrispondono alla ricerca degli utenti, attiveranno gli annunci presenti all’interno del gruppo di annunci (è buona norma avere almeno 3 annunci per ogni gruppo di annunci). 

 

È possibile creare 2 diverse tipologie di annunci per una campagna sulla Rete di Ricerca: 

 

Annunci adattabili della rete di ricerca

Questi annunci sono composto da titoli (è possibile inserire fino a 15 titoli), di massimo 30 caratteri, e descrizioni (è possibile inserire fino a 4 descrizioni) di massimo 90 caratteri e l’indirizzo di destinazione (url della landing page); questi asset saranno utilizzati per creare annunci di testo pertinenti alle ricerche degli utenti. Ogni annuncio mostrerà agli utenti una combinazione di 2 o 3 titoli e 1 o 2 descrizioni, oltre all’indirizzo della pagina di destinazione (landing page).

 

Tali annunci rappresentano la soluzione migliore per promuovere i servizi professionali offerti (es. consulenza apertura società)

 

Annunci di chiamata

Questi annunci sono composti da un numero di telefono dell’attività (che deve coincidere con il numero di telefono indicato sul proprio sito web), l’indirizzo della pagina di destinazione, che in questo caso è opzionale in quanto la call-to-action principale dell’annuncio è rappresentata dal numero di telefono, 2 titoli di massimo 30 caratteri, opzionali ma consigliati, il nome dell’attività (obbligatorio) e 2 descrizioni di cui è obbligatorio averne almeno 1, la seconda è opzionale. 

 

Tali annunci rappresentano la soluzione migliore per promuovere lo studio professionale nel momento in cui un utente ricerca un professionista (es. commercialista milano) o uno studio in particolare (es. MPO & Partners)

 

Impressioni, frequenza e posizionamento sono determinati dal budget allocato e dal punteggio di qualità di ogni parola chiave aggiunta ai propri gruppi di annunci, che tratteremo in maniera più approfondita in un prossimo editoriale. 

 

Generalmente l’obiettivo di una campagna sulla Rete di Ricerca è ‘Traffico sul sito web’ oppure ‘Lead’; le azioni di conversione da creare e monitorare, per il sito web di uno studio professionale, sono: Invio Modulo Contatto, Invio Email, Clic Telefono, Iscrizione Newsletter, Riproduzione Contenuti Audio/Video.

 

Annunci per la rete Display

 

Annunci display adattabili 

Questi annunci sono composto da titoli (è possibile inserire fino a 5 titoli), di massimo 30 caratteri, descrizioni (è possibile inserire fino a 4 descrizioni) di massimo 90 caratteri, l’indirizzo di destinazione (url della landing page), immagini (necessario avere almeno 1 immagine) in formato quadrato e rettangolare, il logo aziendale, anch’esso nei 2 formati quadrato e rettangolare, il nome dell’attività commerciale ed infine dei video, opzionali ma consigliati, preferibilmente in formato quadrato e rettangolare della durata di 30 secondi. 

 

Agli utenti target del gruppo di annunci (possibile associare ad ogni gruppo uno o più segmenti di pubblico di diverse tipologie) verranno mostrati gli annunci, facenti parte di quel gruppo, così composti:  1 titolo, 1 descrizione, 1 immagine (in formato quadrato o rettangolare), il logo (in formato quadrato o rettangolare), il nome dell’attività commerciale.

Questi annunci rappresentano la soluzione ideale per accrescere la visibilità dello studio professionale, e fare retargeting sui visitatori del sito.